Mauro Mandalari

Lavoro nel campo della comunicazione web da più di 15 anni, sviluppo strategie di comunicazione web efficaci, mi occupo di WebDesign, WebDeveloping, UserExperience, DigitalStrategy.

Dopo la sua chiusura di Mega Upload è rimasto un grande vuoto nel sistema globale di file sharing.

Ma ecco delle validissime alternative, già in uso da prima, solo meno conosciute.

Hotfile: senza registrazione permette di caricare file fino a 400 MB di dimensione.

YouSendIt: uno dei primi servizi di condivisione, offre 2 GB di storage gratuito con limite di 50 MB per file. I file possono poi essere condivisi via e-mail, ma solo cinque al mese per gli utenti non premium.

MediaFire: offre spazio gratuito fino a 2 GB (con limite per file di 200 MB). I file saranno però cancellati dopo un periodo di tempo.

Microsoft SkyDrive: completamente gratuito, permette agli utenti di avere uno spazio di 25 GB. Bisogna però avere un indirizzo Hotmail (o Msn).

Minus: molto semplice da utilizzare, con una bella interfaccia (anche drag&drop). Offre, con registrazione, fino a 50 GB di spazio gratis. Condivisione tramite link generati automaticamente.

Netload: offre un servizio gratuito senza registrazione (probabilmente per file fino a 400 MB). Mentre per gli account premium (a pagamento) non ci sono limiti di nessun tipo.

Opendrive: previa registrazione, offre 5 GB di spazio e la possibilità di caricare file con dimensione massima di 50 MB.

Oron: permette agli utenti di caricare (senza registrazione) file fino a 400MB, fino a cinque file alla volta. I file caricati, che possono essere condivisi tramite link, vengono conservati solo per un breve periodo di tempo (la velocità di upload è lenta).

RapidShare: con iscrizione gratuita, consente agli utenti di caricare file di dimensioni illimitate e condividerli attraverso mail, Twitter e Facebook. I file vengono automaticamente cancellati dopo un certo periodo di tempo. Uno dei più conosciuti insieme a MegaUpload e per questo, uno dei più a rischio per la chiusura.

SendSpace: registrazione non necessaria, ma consigliata per usufruire di alcuni servizi (sempre gratuiti). Permette di caricare file fino a 500 MB di grandezza (prende l’autenticazione tramite i social e c’è anche un’app per iPhone/Android).

SugarSync: simile a Box e Dropbox, offre 5 GB di storage gratuito con registrazione.

UploadStation: permette di caricare file (senza registrazione) fino a 2 GB

zShare: uno dei primi servizi a nascere (si nota anche dalla grafica del sito), offre upload gratuito fino a 100 MB per file (senza registrazione).

WUpload: si dichiara “100% sicuro e anonimo”, offre agli utenti la possibilità di caricare file con dimensione massima 2 GB (per gli utenti non premium, il download parte con un ritardo obbligatorio e non c’è la possibilità di farli simultanei).

 

Was Speaker’s Corner

Lavoro nel campo della comunicazione web da più di 15 anni, sviluppo strategie di comunicazione web efficaci, mi occupo di WebDesign, WebDeveloping, UserExperience, DigitalStrategy.