Mauro Mandalari

Lavoro nel campo della comunicazione web da più di 15 anni, sviluppo strategie di comunicazione web efficaci, mi occupo di WebDesign, WebDeveloping, UserExperience, DigitalStrategy.

Facebook è il social network più famoso del web. Il colosso della Silicon Valley è un potente mezzo di comunicazione, di intrattenimento, di condivisione e di marketing grazie ai tanti annunci che circolano giornalmente sul newsfeed. Adesso vediamo insieme perché fare pubblicità su Facebook conviene.

Grande visibilità

Facebook, con i suoi oltre 1,3 miliardi di iscritti, è il social network con più utenti. Inoltre, secondo dati interni dello stesso social, il 64% di loro accede alla piattaforma ogni giorno, con 700 milioni che accedono da dispositivi mobile. Questi numeri indicano come Facebook consenta di avere una grandissima visibilità.

Ampia scelta del target di riferimento

Nel momento in cui si decide di fare pubblicità su Facebook, bisogna sapere a chi vogliamo indirizzare i nostri annunci. Il social network di Mark Zuckerberg permette di creare un pubblico personalizzato, con possibilità di scegliere in base alla posizione geografica, ai dati demografici come il sesso e l’età, alle connessioni con la propria pagina, ma soprattutto in base agli interessi e ai comportamenti che gli utenti hanno sulla piattaforma. Questo indica un enorme vantaggio: rispetto all’advertising incentrato sui cookie, il colosso della Silicon Valley aiuta l’inserzionista a scegliere il proprio target di riferimento in maniera più accurata.

Target di riferimento di Facebook

Possibilità di mettere in evidenza il singolo post

Abbiamo condiviso un post particolarmente interessante e vogliamo fare in modo che raggiunga più persone rispetto a quelle che seguono la nostra pagina? Grazie a Facebook è possibile, anche in modo semplice, senza la creazione di nessuna campagna.  Ciò è molto utile a chi desidera far risaltare i propri contenuti anche in maniera sporadica sponsorizzando uno o più post alla volta.

Creazione di campagne con vasta scelta di obiettivi

Fare pubblicità su Facebook dà anche la possibilità di creare delle campagne con diversi obiettivi. Oltre a poter mettere in evidenza i post, il social network di Mark Zuckerber permette di:

  • Promuovere la pagina: per aumentare i like della propria pagina Facebook;
  • Indirizzare le persone al proprio sito web: obiettivo utile per reindirizzare gli utenti al proprio portale;
  • Aumentare le conversioni del proprio sito web: serve per rimandare le persone al proprio sito web e convincerle ad eseguire un’azione specifica;
  • Ottenere installazioni della propria app: molto utile per indirizzare gli utenti allo store dove poter acquistare la propria app. Questo indica come sia utile realizzare una app per la propria attività;
  • Incrementare le conversioni con la propria app: per fare in modo che le persone usino la nostra app mobile o Facebook;
  • Raggiungere le persone più vicine alla propria azienda: ideale per promuovere la propria azienda con gli utenti più vicini ad una specifica area geografica, con la possibilità di scegliere il raggio d’azione e il target in base ai dati demografici;
  • Incrementare la partecipazione ad un evento: utile per incrementare le partecipazioni ad un evento creato su Facebook;
  • Fare in modo che le persone richiedano un’offerta specifica: obiettivo per promuovere offerte e sconti offline;
  • Ottenere più visualizzazioni per un video: serve per aumentare la visibilità del proprio brand promuovendo un video specifico.

fare pubblicità su facebook

Budget flessibile

La promozione su questo social network è un vantaggio anche per la semplicità di gestire il proprio budget. Si può iniziare a fare pubblicità su Facebook anche con un solo euro e per un solo giorno, ma naturalmente meno investiremo e meno persone potremmo raggiungere. Però questo dà la possibilità di creare degli annunci pure per un breve periodo di tempo, anche se è sempre consigliato farlo con una giusta programmazione, e non “tanto per”.

Ampia reportistica

Come per ogni strategia sul web, anche per fare pubblicità su Facebook è importante la fase di monitoraggio. Innanzitutto, è utile tenere sotto controllo il CTR (click-through rate), ovvero il rapporto tra le volte che il nostro annuncio è stato visualizzato e il numero di click che ha ricevuto. Infatti, più il CTR è elevato, meno pagheremo ad ogni click sull’annuncio. Il click-through rate viene determinato da:

  • Argomento su cui punta il nostro annuncio;
  • Qualità di immagine e testo usati;
  • Numero di volte che l’annuncio è mostrato allo stesso target di riferimento (meglio se di nicchia).

Quindi, nel momento in cui viene creata un’inserzione, è utile visionare i report giornalieri offerti da Facebook e gli Insight della pagina, per capire se gli annunci pubblicati stanno riscuotendo il successo sperato e di conseguenza se stiamo avendo un ritorno sugli investimenti (ROI).

Facebook insight

Lavoro nel campo della comunicazione web da più di 15 anni, sviluppo strategie di comunicazione web efficaci, mi occupo di WebDesign, WebDeveloping, UserExperience, DigitalStrategy.