Avatar
Mauro Mandalari

Lavoro nel campo della comunicazione web da più di 15 anni, sviluppo strategie di comunicazione web efficaci, mi occupo di WebDesign, WebDeveloping, UserExperience, DigitalStrategy.

Creare una campagna con Google AdWords non è difficile. Basta avere un determinato budget, scegliere delle keyword, scrivere degli annunci e collegarle ad una landing page. La differenza tra una buona campagna PPC e una mediocre la fa l’ottimizzazione, la quale consente di trarre il massimo e far comparire i propri annunci prima degli altri spendendo meno di loro. Ma quali sono i punti su cui concentrarsi maggiormente per ottimizzare una campagna AdWords?

[Tweet “#Google: qualche consiglio per ottimizzare una campagna #AdWords”]

Costruisci gruppi di annunci fondati su keyword specifiche

La costruzione dei gruppi di annunci è fondamentale per ottimizzare una campagna Adwords. L’ideale è farne molti (o perlomeno quelli necessari) fondati su prodotti e servizi specifici, e di conseguenza con keyword mirate da sfruttare nel titolo e nel testo degli annunci. Se i gruppi di annunci sono pochi e troppo generici rischi di avere delle parole chiave con un punteggio di qualità basso.

Migliora il punteggio di qualità delle parole chiave

Il passo successivo è quello di ottimizzare il punteggio di qualità (quality score) delle keyword. Google inizialmente dà un punteggio medio di 6/10, ma successivamente, in riferimento alle analisi di qualche giorno, lo farà salire o scendere. L’ideale è farlo arrivare a 9 o 10, puntando su:

  • Landing page: la keyword deve essere presente nella pagina di destinazione in più punti strategici come H1, H2, tag HTML e naturalmente nel contenuto.
  • Annunci: devi inserire le keyword correttamente, ovvero rispettando l’ordine di ogni parola, nel titolo e nel testo dell’annuncio.
  • Aumento dell’offerta: se è il caso, devi alzare l’offerta per la keyword.

Però, per ottimizzare una campagna AdWords ciò può essere non sufficiente. Se la parola chiave scelta ha un basso volume di ricerca, quindi non è abbastanza cercata dagli utenti, non si può fare molto. In questo caso ti consiglio di mantenere comunque la keyword, visto che può comunque essere raggiunta da un target di nicchia.

Come migliorare il punteggio di qualità di una campagna AdWords

Utilizza keyword a corrispondenza esatta e inversa

Le keyword a corrispondenza esatta, racchiuse tra parentesi quadre, ti permettono di avvicinarti di più ai desideri degli utenti facendo comparire l’annuncio che corrisponde effettivamente alla parola chiave che stanno cercando su Google. Ciò ti aiuta a non disperdere il budget con clic inutili.
Un altro modo per far sì che solo un utente interessato clicchi sui tuoi annunci è quello di usare keyword a corrispondenza inversa. Questa soluzione ti permette di non far comparire gli annunci con determinate parole chiave. Per sapere quali escludere puoi sfruttare il rapporto “Termini di ricerca” sulla relativa campagna che ti consente di vedere le query di ricerca che hanno consentito la pubblicazione dei tuoi annunci.

Programma gli annunci

La programmazione degli annunci ti consente di ottimizzare una campagna AdWords puntando sui giorni e sugli orari più prolifici della settimana. Naturalmente, prima di organizzare un calendario, deve conoscere bene il target di riferimento e avviare un periodo di analisi per conoscere effettivamente quando sono più cercati e cliccati i tuoi annunci.

Programmare annunci di una campagna Google AdWords

Questi sono alcuni consigli per ottimizzare una campagna AdWords. Tu ne hai altri da suggerire? Ti aspetto nei commenti! Alla prossima 🙂

Avatar

Lavoro nel campo della comunicazione web da più di 15 anni, sviluppo strategie di comunicazione web efficaci, mi occupo di WebDesign, WebDeveloping, UserExperience, DigitalStrategy.

Ti è piaciuto l'articolo ?

Condividilo con la tua community