Mauro Mandalari

Lavoro nel campo della comunicazione web da più di 15 anni, sviluppo strategie di comunicazione web efficaci, mi occupo di WebDesign, WebDeveloping, UserExperience, DigitalStrategy.

I Google sitelink sono quei link che appaiono sotto il primo risultato di Google. Il motore di ricerca li genera automaticamente per consentire agli utenti di usufruire delle pagine più utili di un portale senza navigarlo. Quindi, questi collegamenti rappresentano per il tuo sito web un plus e un attestato di stima da parte del colosso di Mountain View: non tutti riescono ad ottenere i Google sitelink. A tal proposito, vediamo i fattori da tenere in considerazione e qualche suggerimento per generarli.

Cosa fare per ottenere i Google sitelink

User experience

Il tuo portale deve essere facilmente navigabile e quindi avere una buona user experience. Questo ti consentirebbe di generare anche un buon traffico di utenti. Un fattore da non sottovalutare è quello di creare una sitemap. Per altri suggerimenti ti consiglio di leggere Come organizzare l’informazione di un sito web.

[Tweet “#Google: per ottenere i sitelink è fondamentale avere un sito web con una buona user experience”]

Tempo di permanenza sul sito e costante numero di visite

Google genera i sitelink puntando sulle pagine più utili agli utenti. Questo implica che devi avere dei contenuti interessanti ed esplicativi che evitino al visitatore di scappare subito dalla pagina: di conseguenza potrai ottenere un buon tempo di permanenza sul sito web e una costanza nelle visite, elementi che ti permetterebbero di ottenere i Google sitelink più facilmente.
Per concentrarti sulla tua campagna di content marketing ti consiglio di leggere 7 consigli per scrivere consigli di successo.

Numero e qualità di backlink

Un altro fattore che incide è dato dalla popolarità del tuo sito web e dei link in entrata. Quindi devi concentrarti su una strategia di link building per ottenere un buon numero di link, soprattutto di qualità:

  • da siti pertinenti al tuo;
  • da portali autorevoli;
  • con anchor text mirate e differenti tra loro.

Utilità dei link interni

Non solo link in entrata. Anche i collegamenti all’interno del tuo sito contano. Se le pagine del tuo portale ne contengono di utili (e con alto numero di clic) per gli utenti allora potranno essere degne di ottenere il sitelink.

Ordinare i giusti sitelink

Se avrai successo potrai generare i sitelink per le pagine più utili del tuo portale. Inoltre, nel caso fossero troppi, potrai anche dire a Google quale sono quelli che intendi far visualizzare e il loro ordine. Per farlo ti basterà dare indicazioni al motore di ricerca tramite la Search Console alla sezione “Aspetto della ricerca > Sitelink”.

Ordinare i Google sitelink

Conosci altri fattori da considerare per ottenere i Google sitelink?

Questa è una panoramica su come Google genera i sitelink e sugli elementi da considerare per ottenerli. Tu ne conosci altri? Hai dei suggerimenti in merito? Dì la tua nei commenti, alla prossima 🙂

Lavoro nel campo della comunicazione web da più di 15 anni, sviluppo strategie di comunicazione web efficaci, mi occupo di WebDesign, WebDeveloping, UserExperience, DigitalStrategy.