Nadia Paglione
Nadia Paglione

Umanista digitale, web content, marketing specialist , social media enthusiast

Finalmente è arrivata. La stavamo aspettando tutti… la video chiamata WhatsApp. La società lo ha annunciato lo scorso 14 novembre. Questa nuova caratteristica, permette agli utenti di fare la video chiamata WhatsApp one-to-one, oltre alle chiamate tradizionali e le chat di testo vocali già utilizzabili sulla app.

“Oggi siamo lieti di annunciare un’altro passo che abbiamo fatto per collegare le persone – la video chiamata WhatsApp. Nel corso dei prossimi giorni, più di un miliardo di utenti potranno effettuare la video chiamata WhatsApp usando Android, iPhone o Windows Phone.”

Vediamo nel dettaglio la video chiamata WhatsApp

la video chiamata WhatsApp Una volta che la funzione è attiva, il logo della video chiamata è situato nello stesso punto delle chiamate vocali, accanto l’icona del telefono nella chat.
L’applicazione non supporta la video chiamata di gruppo, almeno per il momento, chi ha bisogno di comunicare con più persone dovrà utilizzare ancora Skype o un’altra app.
L’azienda ha dichiarato, che la video chiamata WhatsApp era stata a lungo una delle caratteristiche più richieste; non è stato dichiarato però il perché ci sia voluto così tanto per aggiungere questo tipo di funzionalità. L’azienda ha accennato però a delle sfide tecniche sulla attuazione della video chiamata in luoghi in cui le persone utilizzano dispositivi più vecchi o hanno collegamenti più lenti.

“Vogliamo rendere queste funzionalità a disposizione di tutti, non solo a coloro che possono permettersi i più costosi nuovi telefoni o vivono in paesi con le migliori reti cellulari”, ha detto la società in un post sul blogLa video chiamata di WhatsApp dunque è ottimizzata anche per mercati come l’India e il Brasile, dove milioni di persone si affidano ad app di messaggistica per la comunicazione quotidiana, solo in India WhatsApp ha 160 milioni di utenti.

La video chiamata WhatsApp nel  mondo

Le app per video chiamata esistono da almeno un decennio. Skype ha offerto la video chiamata gratis dal 2006, Apple ha lanciato FaceTime nel 2010, Facebook Messenger è attivo dallo scorso anno e Google ha da poco lanciato Allo e Duo.
Tuttavia, l’ingresso di WhatsApp è un affare un po più grande, soprattutto in questi mercati emergenti citati prima. La cosa più importante per WhatsApp infatti è la sua enorme base di utenti, per avere un’idea, Skype ha circa 300 milioni di utenti mensili attivi su scala mondiale, mentre  WhatsApp ha oltre 1 miliardo di utenti mensili attivi in tutto il mondo.
WhatsApp ha intercettato anche un buon trend, è stato lanciato di fatto in un momento in cui i maggiori vettori di telefonia fanno pagare ogni messaggio inviato. Con WhatsApp, è invece possibile inviare messaggi illimitati gratis (sempre che si abbia a disposizione un hotspot Wi-Fi) o per una frazione del costo di un messaggio di testo normale. WhatsApp si è evoluto nel tempo: prima con testo e messaggi multimediali, poi con le chiamate vocali e ora è pronta a fare lo stesso con le chiamate video.

la video chiamata whatsapp

Grazie alle sue radici nei mercati emergenti WhatsApp è stato costruito per essere onnipresente ed è riuscito con successo a diventare la più grande piattaforma di messaggistica per la comunicazione nel mondo. Funziona bene anche sugli smartphone più economici e le reti più lente ed è stato costruito per un sistema mobile oriented e questo è il suo grande vantaggio competitivo. Nei mercati emergenti come l’India, gli utenti accedono a Internet utilizzando smartphone Android a basso costo (l’iPhone ha meno del 2 per cento della quota di mercato) e la maggior parte delle persone non ha un PC, il che significa che un pezzo importante di utenti non hanno nemmeno un indirizzo email , WhatsApp sta per essere il loro primo contatto con la video chiamata.esempio-video-chiamata-whatsapp-jpg

La chiave di WhatsApp è che non c’è bisogno di essere iscritti ad un social al fine di utilizzarlo, a differenza di Facebook Messenger o Google Hangouts; non è necessario disporre di un account di posta elettronica per iscriversi a differenza di Skype e non è inquadrato in un particolare ecosistema come FaceTime di Apple, è sufficiente il tuo numero di telefono e i contatti in rubrica.

La verità sulle applicazioni e servizi di messaggistica è che le persone le utilizzano non in relazione alle loro ultime caratteristiche tecniche ma per stare in contatto con amici e parenti.

WhatsApp ha certamente i numeri e ora è in grado di competere con tutti gli altri player di video messaggistica anche sulle caratteristiche tecniche.

E tu hai già provato la video chiamata WhatsApp? Mandaci un tuo feedback.

Stay tuned!

Nadia Paglione

Umanista digitale, web content, marketing specialist , social media enthusiast