Nadia Paglione
Nadia Paglione

Umanista digitale, web content, marketing specialist , social media enthusiast

Facebook ha recentemente introdotto due novità per i propri utenti Facebook Marketplace e Workplace. Due spazi virtuali, il primo è una sorta di mercatino in cui poter vendere comprare e scambiare cose che ci interessano, il secondo è una piattaforma al servizio delle aziende e dei lavoratori. Ma vediamo insieme nel dettaglio come funzionano rispettivamente Facebook Marketplace e Workplace

Facebook Marketplace

novità-facebook-marketplace-workplace

Si tratta di una funzione utile per le persone che vogliono trovare e fare offerte per articoli direttamente tramite un app mobile di Facebook. Un pulsante per Marketplace andrà a sostituire l’icona di Messenger in basso al centro della app. L’azienda lancia Marketplace per consentire agli utenti di comprare e vendere oggetti come su eBay. I dati parlano di 450 milioni di utenti che visitano ogni mese i gruppi su Facebook per acquisti e vendita. E l’idea credo nasca proprio da qui. Facebook non ha fatto altro che “studiare” il comportamento degli utenti. Chiunque iscritto a Facebook ha probabilmente visto almeno una volta un post di un amico o anche di un estraneo che chiede se qualcuno vuole comprare questo o vuole vendere questo. Sulla scia di questi gruppi di scambio e vendita Facebook inaugura un proprio luogo online dove gli utenti possono comprare e vendere cose attraverso le loro reti sociali.

“Per aiutare le persone ad avere più connessioni di questo genere, introduciamo Marketplace, una funzione comoda per scoprire, comprare e vendere oggetti con le persone nella vostra comunità,” così Maria Ku direttore e product manager di Facebook, introduce Marketplace con un post sul suo blog: “Marketplace ti aiuta a trovare cose nuove che ami, e trovare una nuova destinazione alle cose che si è pronti a dare via. Continueremo a costruire nuove opzioni e funzioni per rendere questa la migliore esperienza per la gente.”

facebook marketplace e facebook workplace le novitàEcco come funziona Facebook Marketplace

Gli utenti possono prima cercare un elemento in base alla categoria, posizione e prezzo. Poi saranno in grado di eseguire la scansione attraverso foto e descrizioni per gli articoli elencati in vendita in ogni città o quartiere prima di fare un’offerta o mandare un messaggio al venditore, gli acquirenti e i venditori saranno in grado di identificare l’un l’altro in base al loro account utente. Per il momento Marketplace non è ancora attivo in Italia ma solo negli Stati Uniti, Regno Unito, Australia e Nuova Zelanda sia per iOS che per Android. La società ha dichiarato però che prevede di offrire il servizio ad altri paesi nei prossimi mesi, inoltre è in programma anche la versione desktop di Marketplace.

Facebook Workplace

In realtà non si tratta di una novità assoluta… Facebook aveva cominciato già in passato con alcune novità per le aziende e in seguito con il progetto Facebook at work che non si tratta dell’utilizzo di Facebook mentre si è a lavoro… cosa alcune aziende vietano esplicitamente! Si tratta invece di un social network studiato per il lavoro, una sorta di LinkedIn anche se quest’ultimo è più un social recruiting utile al fine di trovare lavoro.  Tutte le funzioni di Facebook come News Feed, Gruppi, Eventi, quindi di base stessa struttura ma al servizio dei professionisti. per agevolare la comunicazione tra colleghi, essere informati su quello che succede nella propria azienda.

In fondo fin dagli inizi si sono intuite le potenzialità che Facebook potesse avere sul mondo del lavoro del business e del marketing in generale. Grazie alle pagine Facebook abbiamo da sempre potuto utilizzare una versione che ci ha aiutato a gestire la nostra azienda. E, proprio come il social network ci ti tiene in contatto con amici e familiari, adesso si può fare lo stesso con i colleghi. La sperimentazione di Facebook at work era già cominciata da qualche tempo. Ora, più di 1.000 organizzazioni in tutto il mondo utilizzano Workplace. Le persone hanno creato quasi 100.000 gruppi ed i primi cinque paesi che utilizzano sul posto di lavoro sono India, Stati Uniti, Norvegia, Regno Unito e Francia.

Facebook Marketplace e Workplace

Workplace è qualcosa di più di una semplice comunicazione tra le mura di un ufficio. Alcune persone trascorrono la loro intera giornata lavorativa in movimento e l’uso del proprio telefono cellulare è indispensabile. Altri passano tutto il giorno in strada. L’utilizzo di Workplace può facilitare alcune azioni ad esempio sostituirsi a fax e newsletter per condividere gli aggiornamenti. Le grandi aziende multinazionali come Danone, Starbucks e Booking.com, organizzazioni non profit internazionali come Oxfam, leader regionali come YES Bank in India e l’Agenzia Tecnologia del governo di Singapore utilizzano Workplace. Le persone lavorano in modi diversi, in tutto il mondo, e la missione di Workplace è di aiutarli a rimanere in contatto.

Per aiutare di più le aziende a iniziare esiste un Partner Program per Workplace, questo significa che le aziende potranno lavorare con la piattaforma  direttamente o tramite i partner autorizzati e qualificati. Workplace è a pagamento, gratuito solo per la versione di prova, e Facebook promette un prezzo competitivo, tre dollari per utente al mese per le aziende con meno di 1.000 dipendenti, due dollari per aziende dai 1.001 a 10.000 dipendenti, un dollaro per le aziende con oltre 10.000 dipendenti inoltre le aziende pagano solo per le persone che attivamente usano il prodotto.

 Cosa ne pensi di Facebook Marketplace e Workplace?

Ti è piaciuto l’articolo? Facci sapere cosa ne pensi di queste due nuove funzionalità introdotte da Facebook. Pensi che Facebook Marketplace e Workplace sostituiranno rispettivamente Ebay e LnkedIn? Se ti sei fatto una tua idea o semplicemente vuoi commentare non esitare a farcelo sapere.

Stay tuned!

Nadia Paglione

Umanista digitale, web content, marketing specialist , social media enthusiast