giulia sensale
giulia sensale

inbound marketing

Nell’era precedente a quella digitale, le nostre attività di marketing si basavano principalmente sul concetto di “interruzione” con le quali il consumatore era considerato un bersaglio passivo da colpire con messaggi pubblicitari invasivi e che molto spesso non si adattavano alle reali esigenze dei potenziali clienti.

Questo è diventato un metodo obsoleto e non più efficace come un tempo, il motivo principale è che, al giorno d’oggi, quasi 5 utenti su 10 prima di acquistare effettuano una ricerca sul web. Dal momento che l’acquisto online sta diventando un aspetto abituale della nostra esperienza quotidiana, il web diventa una sorta di canale preferenziale attraverso il quale far confluire il traffico.

Ma, chiunque abbia avuto esperienza di vendita sa che trovare nuovi clienti online è incredibilmente difficile, vista anche la concorrenza di grandi multinazionali come Amazon per gli e-commerce per fare un esempio. Non temere, comunque, c’è modo di posizionarsi e vendere, importante è capire quali strumenti e metodologie funzionano per il tuo prodotto e applicarle al tuo business.

In questo articolo approfondiremo, quindi, cos’è l’inbound Marketing e perchè dovresti implementarlo nel tuo business.

“L’Inbound Marketing è una tecnica per attirare nuovi clienti verso il nostro prodotto o servizio attraverso il content marketing, il social media marketing e la Search Engine Optimization e si basa sull’intercettazione dei bisogni dei potenziali clienti affinché siano proprio loro a trovare noi e la nostra azienda e non viceversa”.

Come funziona l’Inbound Marketing

Il processo di Inbound Marketing è suddiviso in 4 fasi volte ad attrarre, convertire, consolidare il rapporto con gli utenti ed, in ultimo, a fidelizzarli.

Le quattro fasi della metodologia Inbound sono:

Fase 1 ATTRAI: La prima fase mira ad attirare l’utente tramite la pubblicazione di contenuti interessanti, mirati al target e che rispondano alle sue domande. Non dobbiamo infatti portare traffico generico verso il nostro sito ma puntare al giusto traffico, quello, ovvero, di persone potenzialmente interessate all’acquisto. Per attrarre nuovi clienti dobbiamo rendere visibile il sito attraverso varie tecniche che servono a creare un punto d’incontro tra ciò che l’azienda offre e ciò di cui loro hanno bisogno. Ecco degli strumenti utili:

  • Il content marketing, Il contenuto è in grado di veicolare l’attenzione delle persone, di mantenere alto il loro interesse e di convalidarlo nel tempo con l’aumento dei tassi di conversione.
  • Le tecniche SEO. Grazie all’ottimizzazione del tuo sito in ottica SEO, infatti, potrai fare in modo di aumentare il posizionamento (rank) della pagina e, di conseguenza, la visibilità. La targetizzazione delle parole chiave deve essere specifica per la tua nicchia e per il servizio che stai offrendo. Cerca di capire quali sono i trend del mercato e studia bene la concorrenza. Per fare questa ricerca ti consigliamo di utilizzare una serie di strumenti: primo tra tutti il keyword planner di Google Ads e poi di seguito SEMrush, SeoZoom e UberSuggest.
  • Social Media. Ottimo canale per generare nuovi Leads è proprio il social, grazie a strumenti come Facebook, Instagram, Twitter e Linkedin che permettono di raggiungere una vastissima audience grazie ai milioni di utenti che utilizzano queste piattaforme quotidianamente. Inoltre, grazie all’implementazione dei tool di segmentazione, analisi dell’audience e del retargeting sono perfetti per profilare i prospects.
  • Blogging. Dedicare una sezione del proprio sito ad un canale di informazione e news è uno strumento eccezionale per dimostrare il valore aggiunto della propria azienda. Attenzione però un blog per essere efficace deve essere curato nei contenuti, solo in questo modo sarà in grado di rafforzare l’opinione dei potenziali clienti in merito ai tuoi prodotti/servizi.
  • Audio e Video. I testi sono importanti, ma una strategia efficace basata sui contenuti deve necessariamente contenere anche tutta la componente visual. Fotografie professionali, infografiche e illustrazioni ma anche i video ed il design curato.

Fase 2: CONVERTI l’utente in potenziale cliente. Lo step successivo è quello di ottenere le informazioni di contatto o, meglio ancora, il suo indirizzo Email. Tuttavia, far si che l’utente fornisca automaticamente questo tipo di informazioni non è cosa semplice, occorrono i pulsanti con le call-to action e i contact form per catturare i leads (contatti). Nel momento in cui arriva un’iscrizione alla newsletter, una richiesta di informazioni o di preventivo, possiamo avviare il processo di conversione (fino all’acquisto e alla fidelizzazione) del cliente.

Fase 3: CHIUDI. A questo punto del processo i giusti visitatori sono stati convertiti in contatti e, di conseguenza, ci sono le premesse per consolidare la vendita e creare un rapporto di fiducia duraturo nel tempo (lead generation). Ma come si ottiene questo obiettivo? Con l’aiuto di alcuni strumenti specifici come il CRM (customer relationship management), software che gestisce le relazioni con i clienti attraverso l’invio di una serie di email che incentivano l’acquisto, e la Marketing Automation, che prevede l’invio di email personalizzate e calibrate sui bisogni di ogni contatto.

Fase 4: FIDELIZZA. Sono molti gli imprenditori che sottovalutano l’importanza dell’email da inviare sia ai potenziali clienti che quelli già fidelizzati. Ma questo passo successivo, e finale, è di fondamentale importanza, bisogna instaurare un processo di ‘Lead Nurturing’ (ovvero di nutrimento) e di fidelizzazione del cliente affinché diventi follower dell’azienda e promoter naturale del prodotto. Le aziende che applicano strategie d’Inbound Marketing mantengono un costante engagement con i propri clienti intrattenendoli nel tempo, riducendo cosi i costi di acquisizione di un nuovo lead. Il cliente soddisfatto, e con un’ottima opinione della tua azienda, sarà inoltre uno dei più efficaci testimonial che tu possa mai avere

Perchè dovresti implementarlo nel tuo business?

L’Inbound Marketing, per concludere, è un’attività interamente dedicata a dare ai potenziali clienti le informazioni che stanno cercando in modo creativo e coinvolgente risolvendo loro un problema.

Implementare questa metodologia al tuo business ti permetterà di aprirlo a nuove opportunità di successo. Oggi abbiamo visto gli strumenti e le attività in grado di aiutarti a trovare nuovi clienti, ma il passo strategico da compiere adesso è quello d’integrarle nella tua azienda.

Acquisire nuovi clienti è un processo lungo che richiede tempo per dare risultati concreti. Ma funziona.

Contattaci per una consulenza gratuita e il nostro team di professionisti ti aiuterà a trovare la combinazione personalizzata.