Mauro Mandalari

Lavoro nel campo della comunicazione web da più di 15 anni, sviluppo strategie di comunicazione web efficaci, mi occupo di WebDesign, WebDeveloping, UserExperience, DigitalStrategy.

L’avvio di un business online passa sempre per una fase cruciale: l’analisi dei competitor. Dopo averli individuati (ma in genere la maggior parte di loro la si conosce già) nel tuo mercato di riferimento scatta la fase di analisi, fase che devi curare con estrema accortezza e intelligenza per preparare al meglio la tua strategia di posizionamento.

[Tweet “L’analisi dei competitor è molto importante per costruire la propria strategia di #posizionamento”]

Perché è importante l’analisi dei competitor

Come mai è così fondamentale analizzare i competitor? Ecco alcuni dei punti che possono interessarti maggiormente:

  • Scoprire per quale keyword si posizionano: la ricerca sul web è cambiata da qualche anno. Anche nello scrivere un semplice articolo per il blog, bisogna cercare di usare più keyword per posizionarlo sui motori di ricerca, visto che gli utenti possono cercarlo con diverse query. In modo più complesso avviene per i siti web. Quindi, devi cercare di capire per quale keyword si posizionano, e usare anche tu quelle che ritieni più utili.
  • Conoscere la loro strategia di link building: quando sento parlare che la SEO è morta… bè, diciamo pacatamente che non ci credo. Attuare delle tecniche per fare SEO è importantissimo per posizionarti davanti ai tuoi competitor, e una delle più efficaci è la link building. Inizia con conoscere la loro strategia, in particolare controllando i loro link in ingresso, poi agisci di conseguenza.
  • Sfruttare i loro punti di forza: questo non vuol dire necessariamente copiare. L’idea è vedere cosa fanno di buono gli altri, in modo tale che poi tu riesca a renderlo vincente per la tua attività.

Per centrare questi e altri punti (che puoi segnalare nei commenti) puoi usare degli strumenti presenti sul web. Precisamente, ti consiglio questi 7 tool per l’analisi dei competitor.

[Tweet “Analisi dei competitor: ecco 7 #tool molto utili da usare “]

SEMRush

Questo è uno degli strumenti più importanti per via della sua completezza. SEMRush, utilizzabile sia in versione gratuita che a pagamento, ti consente di inserire delle keyword ottenendo un rapporto ricco di dati su volume di ricerca, concorrenti organici e pubblicitari, parole chiave simili e altro ancora.

Inoltre, puoi anche immettere direttamente il dominio del competitor che conosci, scoprendo così le parole chiave per le quali si posiziona, se fa PPC (Pay Per Click), i suoi competitor, backlink ecc.

Analisi dei competitors con SEMRush

SpyFu

Questo è un altro strumento di analisi, simile a SEMRush. SpyFu ti consente di conoscere le parole chiave della concorrenza (tra cui le top keyword) e il loro CPC (Costo Per Click), il traffico da organico, la spesa per gli annunci pubblicitari e molto altro.

Who.is

Propriamente questo tool è pratico per scoprire a chi appartiene un dominio (a meno che il proprietario non paghi un servizio per rendersi anonimo). Ma, nell’analisi dei competitor, Who.is ti può esserti utile per vedere l’anzianità del dominio, fattore che contribuisce al posizionamento sui motori di ricerca.

You Get Signal

Questo strumento possiede diverse funzionalità: ti può servire per conoscere l’IP di un sito web e le risorse che vi sono hostate, quindi scoprire se il competitor possiede un IP dedicato o condiviso, e in quest’ultima eventualità vedere se tra i domini che gli “fanno compagnia” ce ne sono alcuni in black list (in genere sono segnati in rosso).  You Get Signal può divenirti utile anche per capire se il tuo competitor possiede un network di siti tra cui fa opera uno scambio di link.

WhooRank

WhooRank è uno dei migliori tool in chiave SEO. Utilizzabile sia gratuitamente che a pagamento, ti permette di conoscere vari dettagli riguardo un sito web, come i tag HTML, le performance da mobile, lo stato dei link, fattori riguardanti l’user experience e tanto altro ancora.

Analisi dei competitors con Whoorank

Majestic

Majestic è un ottimo tool per l’analisi dei link in ingresso dei tuoi competitor. Presenta il più grande database di link index del mondo, insieme alla possibilità di effettuare utilissime analisi sulle keyword ed ottenere statistiche sempre aggiornate.

Per conoscere altri strumenti simili ti consiglio di leggere 7 tool per l’analisi dei backlink.

Google PageSpeed

Google PageSpeed è un tool della Search Console. Con questo strumento potrai vedere la velocità di caricamento delle pagine dei siti web dei tuoi competitor, sia su desktop che su mobile, e dai suggerimenti che ti verranno dati potrai capire quanto i portali dei tuoi concorrenti siano costruiti efficacemente in termini di usabilità.

 

Bene, hai visto qualche consiglio riguardante l’analisi dei competitor e alcuni dei tool più utili presenti in rete. Dì la tua nei commenti scrivendo se ne conosci altri, insieme ai motivi per cui secondo te è importante l’analisi della concorrenza. Ricorda, la tua opinione è sempre importante! Alla prossima 🙂

Lavoro nel campo della comunicazione web da più di 15 anni, sviluppo strategie di comunicazione web efficaci, mi occupo di WebDesign, WebDeveloping, UserExperience, DigitalStrategy.